ARTIST STATEMENT


My work is an enigmatic vision of reality, a metaphysical interpretation of images, places or situations previously seen. Influences in my paintings are many and derive especially from daily life images or memories from the past. There are influences from the Italian Renaissance to modern and contemporary art (from Raphael Sanzio to Giorgio de Chirico's metaphysical paintings), which conditioned my creations at various levels. In addition to curiosity and reflection, in my paintings I try to transmit mainly serenity, a mood more and more difficult to achieve in the chaotic rhythms of contemporary life. The subject of what I create is important, but my work is not only bound by the content. I try to stimulate the viewer to create their own personal meaning or to simply enjoy my work, without relying on background information. Surely, a key to the reading of my paintings is the title, that correlated with the work can open infinite possibilities of reflection. I believe that an artwork can be defined as such only when it forces us to think, and to give our own personal interpretation of what we are observing.

 

 

Il mio lavoro è una visione enigmatica della realtà, un'interpretazione metafisica di immagini, luoghi o situazioni visti in precedenza. Le influenze nei miei dipinti sono molte e derivano soprattutto da immagini di vita quotidiana o da ricordi del passato. Ci sono influenze dal Rinascimento italiano all'arte moderna e contemporanea (da Raffaello Sanzio ai dipinti metafisici di Giorgio de Chirico) che hanno ispirato le mie creazioni a vari livelli. Oltre alla curiosità e alla riflessione, nei miei dipinti cerco di trasmettere soprattutto serenità, uno stato d'animo sempre più difficile da raggiungere nei ritmi caotici della vita contemporanea. Il soggetto di ciò che creo è importante, ma il mio lavoro non si limita solo al contenuto. Cerco di stimolare lo spettatore a creare il proprio significato personale, o semplicemente a godersi il mio lavoro, senza fare affidamento su informazioni di base. Sicuramente una chiave di lettura dei miei dipinti è il titolo, che correlato all'opera può aprire infinite possibilità di riflessione. Credo che un'opera d'arte possa definirsi tale solo quando ci costringe a pensare e a dare una nostra personale interpretazione di ciò che stiamo osservando.